PATCH TEST

Cos’è il patch test?

Il Patch test viene effettuato per l’indagine e la conferma di quali sostanze producono reazioni allergiche da contatto.

Tale test implica l’applicazione di allergeni, opportunamente diluiti, sulla pelle, solitamente a livello della schiena. Questo permette di identificare gli agenti eziologici responsabili della dermatite allergica da contatto (DAC).

L’applicazione dura generalmente 48 ore. Le reazioni positive agli allergeni producono una macchia di dermatite nel sito di applicazione, che apparirà come un’area arrossata in rilievo o come una piccola vescica.

Il Patch Test ha quindi l’obiettivo di produrre una reazione allergica locale su una piccola area di cute della schiena del paziente.

In particolare, vengono testati: nichel, gomma, formaldeide, lanolina, fragranze, medicinali, prodotti farmaceutici, cibi, conservanti, addittivi ed altro ancora.

Come prepararsi ad un Patch test?

Verrà richiesto al paziente di sospendere eventuali terapie cortisoniche o antistaminiche prima dell’esecuzione del test, e non creme a base di steroidi sulla cute della schiena per non falsare i risultati del Patch test.

Chi esegue il Patch test?

Il Patch test viene eseguito dal medico specialista in Allergologia. Può essere prescritto dal medico di base o dal medico specialista in Dermatologia.