Per fissare un appuntamento o richiedere informazioni
Direzione sanitaria Poliambulatorio Dr. M. Moretti
MENU
Servizi

Per fissare un appuntamento o richiedere informazioni

Orari

Lun – Ven 9.00 / 20.00 Sab 9.00 / 15.00

Quando i sintomi della pressione alta si presentano, indaga con i giusti esami.

21/10/19

Cosa è Cos’ é l’ipertensione? Si tratta di un disturbo molto diffuso in una società sempre di corsa e in movimento come la nostra: è spesso asintomatica e per questo può risultare più subdola.

Quando i sintomi della pressione alta si presentano, indaga con i giusti esami.

Cosa è Cos’ é l’ipertensione? Si tratta di un disturbo molto diffuso in una società sempre di corsa e in movimento come la nostra: è spesso asintomatica e per questo può risultare più subdola.

L’ipertensione non è da sottovalutare, perché una pressione troppo alta a livello sanguigno, potrebbe danneggiare le arterie e aumentare il rischio di infarti o ictus.

Quali sono i sintomi della pressione alta?

Il principale campanello d’allarme sono valori pressori che si discostino eccessivamente dai range di riferimento:  quindi superiori a 140 mmHg di massima e 90 mmHg per la minima. In ogni caso, i sintomi legati all’ipertensione arteriosa non essendo specifici, sono spesso sottovalutati o imputati ad altri problemi. Tra quelli più comuni rientrano:

  •       Mal di testa, specie al mattino
  •       Stordimento e vertigini
  •       Ronzii nelle orecchie (acufeni, tinniti)
  •   Alterazioni della vista (visione nera, o presenza di puntini luminosi davanti agli occhi)
  •       Perdite di sangue dal naso (epistassi)

Quali sono le cause della pressione alta?

Possono essere tante. La pressione deve essere sotto controllo soprattutto se in famiglia qualcuno soffre già di questo disturbo. Può essere la conseguenza di una scorretta alimentazione: troppo sale, caffè e poca vitamina D sono sicuramente cattive abitudini, da correggere per arginare o prevenire questa problematica. Una vita sedentaria e il sovrappeso sono altri aspetti, che potrebbero fortemente influire sull’insorgenza di questo disturbo. Altri fattori da considerare come cause dell’ipertensione sono l’uso di droghe , alcool il fumo di sigaretta e il consumo eccessivo di liquirizia. L’ipertensione di secondo grado è invece una conseguenza di una malattia: potrebbe presentarsi a seguito di una patologia renale, cardiaca, oppure di malattie endocrinologiche come l’ipertiroidismo o l’ipotiroidismo, e il diabete.

Pressione alta: sintomi e rimedi

Cosa fare in caso di pressione alta? Se questa è legata a una situazione alimentare errata o abuso di alcol e droghe, il primo intervento consiste semplicemente in un cambiamento nelle abitudini di vita. Se legata al sovrappeso, sarebbe utile cercare di perdere il peso in eccesso con una dieta equilibrata, che apporti maggiormente fibre, piuttosto che carboidrati, e aiuti a perdere il peso in eccesso. Una dieta sana può essere utile in qualsiasi caso e, in aggiunta a essa, inserire un minimo di attività fisica fra le proprie abitudini è fortemente consigliato: una camminata di 30 minuti ogni giorno può aiutare ad abbassare la pressione alta. Ricordiamo l’importanza del monitoraggio dei valori pressori; soprattutto in caso di età avanzata e famigliarità è suggeribile procedere alla misurazione una volta a settimana. In caso di gravidanza è bene verificarla due volte a settimana e, arrivate al nono mese, a giorni alterni.

Esami da fare con i sintomi pressione alta

Ricordiamo che l’ipertensione arteriosa non è una malattia, ma un fattore di rischio, ovvero una condizione che aumenta la probabilità che si verifichino altre malattie cardiovascolari (per esempio: angina pectoris, infarto miocardico, ictus cerebrale). Per questo, è importante individuarla e curarla: per prevenire i danni che essa può provocare. Una volta fatta diagnosi di ipertensione arteriosa, tramite la misurazione dei valori pressori, è quindi utile sottoporsi ad alcuni esami di laboratorio (prelievo del sangue) che permettono di capire se l’ipertensione ha già danneggiato i vasi, il cuore, i reni e in caso contrario procedere con rimedi per la pressione alta. Gli esami in genere richiesti sono: emocromo completo, sodiemia, potassiemia, creatininemia, glicemia, colesterolemia totale, HDL-colesterolo, LDL-colesterolo, trigliceridi, uricemia, esame delle urine, ormoni tiroidei.

Una volta effettuati questi esami i laboratori si può procedere con analisi più approfondite come:

  •           ecocardio Doppler;
  •       ecocolor Dopplerecocardiocolordoppler;
  •       ecocardiocolordoppler per le arterie renali;
  •       holter ovvero un monitoraggio dinamicopressorio delle 24 ore;
  •       una ecografial’ecografia dell’addome.

Tutto è utile per creare un quadro completo, esaustivo e trovare come abbassare la pressione alta. Ricorda che l’ipertensione non è una malattia

ma, se non monitorata e accertata, può creare danni e patologie gravi.

Potrebbe interessarti anche

PRENOTA LA TUA VISITA ONLINE

Fissa un appuntamento con uno dei nostri specialisti.

CONOSCI IL NOSTRO STAFF

Scopri i profili e le specializzazioni della nostra equipe.

CONOSCI IL NOSTRO STAFF

Scopri i profili e le specializzazioni della nostra équipe.

PRENOTA LA TUA VISITA ONLINE

Fissa un appuntamento con uno dei nostri specialisti.

Richiedi informazioni

Contatti
Ho preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati *

Sinistra

Destro

Privacy

Voglio ricevere proposte commerciali (iscrizione alla newsletter)

COME RAGGIUNGERCI

Via Adua 4, 25015 Desenzano del Garda (BS)