Per fissare un appuntamento o richiedere informazioni
Direzione sanitaria Poliambulatorio Dr. M. Moretti
MENU
Servizi

Per fissare un appuntamento o richiedere informazioni

Orari

Lun – Ven 9.00 / 20.00 Sab 9.00 / 15.00

OSAS: la sindrome delle apnee notturne. Cosa sono, come diagnosticarle e come curarle

18/03/22

La sindrome delle apnee notturne: quali sono i sintomi? Come si diagnosticano? Quali sono le cure?

OSAS: la sindrome delle apnee notturne. Cosa sono, come diagnosticarle e come curarle

La sindrome delle apnee notturne: quali sono i sintomi? Come si diagnosticano? Quali sono le cure?

OSAS: sindrome delle apnee notturne

L’OSAS, o sindrome delle apnee ostruttive del sonno, è un disturbo del sonno
causato dall’involontaria ostruzione, totale o parziale, delle vie aeree superiori, con conseguente interruzione della respirazione durante il sonno.

Le cause possono essere le più diverse:

  • obesità o sovrappeso
  • ostruzione delle vie aeree superiori (data dalla conformazione di naso, bocca, gola)
  • assunzione di sonniferi
  • scompensi cardiaci, fibrillazione atriale, diabete mellito
  • BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva)
  • ictus
  • ipertensione arteriosa

La conseguenza diretta di tale patologia è l’eccessiva sonnolenza diurna, caratterizzata da incapacità di concentrazione, cefalea al risveglio, calo della memoria ed altri sintomi.

I principali sintomi dell’OSAS sono:

  • russamento, sin dalle prime fasi dell’addormentamento
  • sensazione di soffocamento ed ostruzione delle vie aeree durante
  • eccessiva sonnolenza diurna con calo della memoria e della capacità di concentrazione
  • eccessivi movimenti durante il sonno, sonno disturbato e non riposante
  • apnee notturne (riferite dal partner)
  • cefalea al risveglio
  • calo del desiderio sessuale

L’OSAS è considerata a tutti gli effetti una patologia cronica invalidante, e che può quindi dare diritto ad invalidità.

Spesso però non è facile accorgersi di soffrire di OSAS, e molto frequentemente è il partner ad accorgersi della presenza del problema: il russamento è infatti presente spesso dalle prime fasi dell’addormentamento, ed il sonno è caratterizzato da microrisvegliamenti causati dal momentaneo soffocamento.

 

Come diagnosticare un’OSAS?

La Polisonnografia Cardio-Respiratoria è l’esame Gold Standard per la diagnosi delle OSAS: permette di monitorare e registrare l’attività cardio-respiratoria notturna del paziente, attraverso la registrazione di una serie di parametri:

  •  i movimenti di espansione del torace saranno rilevati da una fascia posta sul torace
  • i movimenti dei muscoli addominali saranno analizzati da una fascia addominale
  • la saturazione e la frequenza cardiaca saranno monitorati da un pulsossimetro posto sul dito del paziente
  • il flusso respiratorio sarà rilevato attraverso una cannula nasale
  • un sensore registrerà il russamento
  • un sensore di posizione analizzerà le varie posizioni assunte dal paziente durante la notte

Come curare le OSAS?

Sulla base della gravità e della natura del disturbo, ci sono diverse strategie terapeutiche attuabili:

  • Uso della CPAP (Continuous Positive Airway Pressure), ossia un dispositivo di ventilazione meccanica a pressione positiva continua che impedisce il collabimento delle vie aeree superiori
  • Uso di byte o di appositi apparecchi per l’avanzamento mandibolare, detti MAD (Mandibular Advancing Devices) modificando la posizione della lingua, dell’osso ioide e dell’epiglottide. Ciò viene fatto previa visita odontoiatrica
  • Terapie posizionali: consistono nell’utilizzare correttori di postura i sensibili alla posizione assunta nel sonno, che rilasciano stimoli inducendo il soggetto a rigirarsi sul decubito laterale.
  • Terapia chirurgica otorinolaringoiatrica o maxillo-facciale, per correggere eventuali difetti anatomici o di anomalie ostruttive al fine di aumentare lo spazio respiratorio (rimozione di tonsille o di adenoidi).

 

 

CONTATTACI:

Ci trovi in Via Adua 4, Desenzano del Garda (Centro Commerciale Le Vele).

Per informazioni potete inviarci una mail a info@benacuslab.com

Chiama la Reception: +39 030 914 1179

Scrivici al nostro Whatsapp dedicato: +39 331 644 9745

Orari di apertura:

Lun-Ven 9.00-20.00
Sab 9.00-16.0

 

 

Potrebbe interessarti anche

PRENOTA LA TUA VISITA ONLINE

Fissa un appuntamento con uno dei nostri specialisti.

CONOSCI IL NOSTRO STAFF

Scopri i profili e le specializzazioni della nostra equipe.

CONOSCI IL NOSTRO STAFF

Scopri i profili e le specializzazioni della nostra équipe.

PRENOTA LA TUA VISITA ONLINE

Fissa un appuntamento con uno dei nostri specialisti.

Richiedi informazioni

Contatti
Ho preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati *

Sinistra

Destro

Privacy

Voglio ricevere proposte commerciali (iscrizione alla newsletter)

COME RAGGIUNGERCI

Via Adua 4, 25015 Desenzano del Garda (BS)